Muscari Tomajoli


 

Nella terra degli Etruschi

Ancor prima delle grandi conquiste di Roma, molto prima di allora, c'era un popolo, su queste terre, dalla cultura immensa e l'orgoglio della propria identità, in grado di lasciare memoria di quella grandezza nelle tracce indelebili della nostra quotidianità, nei nostri profili. Traccia millenaria di quella memoria, che attraversa i secoli e arriva fino ai giorni nostri, sono le necropoli, il tufo, le raffigurazioni e le tradizioni di una terra che vuole parlare al mondo:Tarquinia, terra degli Etruschi e Patrimonio Unesco.

Oggi esiste un vino che si fa narratore di questa terra. Racconta un popolo fiero, respira un territorio, lo trasmette a chi si avvicina ad esso col rispetto dovuto ai grandi: Aita, dell'azienda Muscari Tomajoli, ambasciatore nel mondo di questa terra.


Aita era Dio degli Inferi per gli Etruschi: forte, capace di tenere a bada le forze oscure; di dominarle ed ergersi su di esse. Sull'oscurità delle tenebre, così come su quella dell'umanità. Allora come oggi. Aita è “antidoto al male dell'angoscia”; così lo definisce Guido Sileoni, artista e creatore dell'etichetta di questa bottiglia importante. Aita è Montepulciano in purezza, vendemmiato a metà Ottobre interamente a mano, con selezione delle uve e maturazione nelle pregiate botti di Taransaud, selezione T5. Aita è la più alta selezione dell'azienda Muscari Tomajoli, realtà giovane, ma consolidata della Tuscia viterbese. .
Siamo onorati di essere ancora una volta vetrina di questa eccellenza e di questo territorio.

#girodivino23 #viniditerritorio #muscaritomajoli #degustazioni #capranica #traditionalwine #berebene #enjoy #montepulciano #aita #etruschi #tarquinia #patrimoniounesco #guidosileoni #evento